BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 5 gennaio 2015

SIGMA TOTALE= SIGMA EFFETTIVA + PRESSIONE NEUTRA

viadotto Scorciavacche sulla Palermo-Agrigento.



Viadotto
Sigma Totale = Sigma Effettiva + Pressione neutra (acqua)
Nel suolo sono presenti tre stati fisici : solido, liquido ed aeriforme.
Il solido sono i granuli del terreno vicini gli uni agli altri, tra i loro vuoti ci sarà in percentuale variabile la presenza di aria e di acqua.
Proprio quest’ultima ed in precise percentuali genera la tensione intergranulare, ovvero quella che attrae i granuli del terreno tra di loro rendendo il sottosuolo compatto.
La stessa se in percentuale elevata genera l’effetto opposto cioè la repulsione intergranulare e la non consistenza del sottosuolo.
Una formula sancisce in maniera semplicissima quanto appena enunciato :
Tensione totale ( nel terreno) = Tensione effettiva ( tra i granuli) + pressione neutra ( acqua)
da cui si ricava : Tensione effettiva ( tra i granuli) = Tensione Totale ( nel terreno) – pressione neutra;
E’ facile rilevare che maggiore sarà la quantità di acqua presente nel sottosuolo minore sarà la Tensione Totale del terreno e quindi la resistenza ai carichi.
Dai rudimenti delle leggi di geotecnica è immediato comprendere che la degenerazione di un qualsiasi fenomeno nel sottosuolo non può mai essere improvvisa, quando con questo termine si allude al cambiamento repentino delle caratteristiche del sottosuolo. Ma tutto quanto sia in termini di cedimenti puntuali, differenziati o di scorrimenti di pendii è anticipato dal manifestarsi di eventi premonitori del mutamento geofisico quali ad esempio lesioni, movimenti franosi ed altri segnali evidenti o visibili.
Sotto un certo profilo la natura stessa alterata, spesso da un nuovo intervento che ne muta un suo equilibrio preesistente tenta di mandare dei segnali di avvertimento.
Alla luce delle informazioni basilari di cui sopra ragioniamo un pò sul Viadotto….è chiaro che ci saranno state avvisaglie,  crepe, leggeri spostamenti o rotazioni, l’impresa non ha alcun interesse a mantenere nascosti simili avvertimenti e non comunicarli al Direttore dei lavori, il Direttore dei lavori si trova a dover affrontare una serie di problematiche, tra le quali con tutta probabilità : lo studio di provenienza dei rilievi geotecnici e sicuramente le soluzioni di emergenza per far fronte ad un budjet da rispettare che non prevede ulteriori spese o perizie di variante in corso d’opera, la Spending Review, i soldi che mancano per le opere importanti ma continuano a trovarsi per il mantenimento degli sperperi di Governo….ovvero la crisi va a danneggiare appunto tutto ciò che sono i servizi...poi è facile trovare capri espiatori….nessun dorma….le colpe sono al vertice……
Le Imprese lavorano su progetti a loro consegnati....nel caso specifico, SE è tutto vero quello che la cronaca scrive: ovvero che la fondazione di un pilone del viadotto è stato poggiato su un apposito rilevato che ha ceduto sotto il carico dell'opera inequivocabilmente e paradossalmente lo spettro delle responsabilità troverebbe una palese estensione generale probabilmente dalla peregrina idea progettuale alla fase di esecuzione e controllo dei lavori.
Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento