BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 13 gennaio 2015

processi di Mafia....

Attori? proprio loro i "mafiosi"...sanno di essere le figure più importanti di questo spettacolo che è la giustizia e se trovano dinanzi a loro una figura più pregnante esce tutta la capacità del mafioso di recitare la sua parte, di cattivo, di pentito, di buono...si..si..riesce anche a fare la parte del buono...che è stato spinto ad agire per puro spirito cristiano...già...il mafioso: religioso, credente fino all'eccesso,  il santino nel portafoglio insieme alla lista di chi va punito...di chi deve pagare...di chi va solo minacciato
...ma solo per una volta..poi si può passare ai fatti... il mafioso che giura su tutti i Santi che conosce, che giura sulla testa dei suoi figli...certo mica giura sulla propria testa.. Essere mafioso è un'arte....un'arte...difficilmente è stupido..molto furbo...troppo furbo...intelligente ma mai in eccesso, l'importante è la furbizia ma sa.. e lo sa...che il mondo è cambiato....che occorre una marcia in più..i figli studiano...progrediscono culturalmente....ma sanno benissimo che la loro forza è dovuta a questo padre, grande padre...il loro potere lo devono accrescere seguendo un mondo che riesce ad evolversi in peggio...e loro di questo mondo ne devono fare parte...mischiano la cultura, il progresso al mondo del regresso e pregresso, non lo snobbano...la furbizia di chi scappa..di chi conosce le campagne, di chi sà che con il loro "nuovo" misto all'antico sapere possono soggiogare non solo il popolino ma anche i grandi, la loro duplice mentalità sarà la loro forza malefica, il  loro potere su tutti...non solo le armi quindi...ma questo miscuglio di antiche tradizioni mafiose con un moderno modo di vivere...certo non tutti riescono...alcuni il benessere rubato, il potere li fà sbagliare...i vecchi avevano posto male la fiducia... E' una ferita la mafia purulenta, dei cui veleni si cibano in tanti..molti....ma facendo comunque il "mea culpa":Confiteor Deo omnipotenti,
beatæ Mariæ semper Virgini,
beato Michaeli Archangelo,
beato Ioanni Baptistæ,
sanctis Apostolis Petro et Paulo,
omnibus Sanctis, et vobis, fratres (et tibi pater),
quia peccavi
nimis cogitatione, verbo et opere:
mea culpa,
mea culpa,

mea maxima culpa
....



e così tutti in pace con la propria anima e con Dio....
ma le famiglie di chi si è opposto veramente e seriamente piangono....in attesa di una giustizia terrena che essendo gestita da uomini...quanti di questi sono uomini o burattini? l'altra? quella divina?  lascio a voi decidere se mai ci sarà... Tanti processi...lunghi, interminabili....ma la mafia è breve, veloce nell'agire....
Riccarda Balla










0 commenti:

Posta un commento