BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 9 dicembre 2014

In nome della mafia tutti uniti e compatti!! Vergogna!

E....CHISSA' QUANTI ALTRI NE VERRANNO FUORI....IL GUAIO E' CHE RIMARRANNO FUORI (INTESO A PIEDE LIBERO)
Non solo la politica ovviamente, mi sembrava strano..... La banda di Mafia Capitale piaceva tanto anche a personaggi   sia dello spettacolo che dello  sport. Nell’informativa del Ros compaiono i nomi di Teo Mammucari,Gigi D’AlessioStefano De Martino e Belen Rodriguez e poi i calciatori Daniele De RossiMattia Destro e Beppe Sculli. Per alcuni di loro era diventato punto di riferimento Giovanni De Carlo, considerato uno dei boss della banda, anzi il “boss dei boss” l’aveva definito Ernesto Diotallevi, uno dei “capi storici” dellabanda della Magliana.
Il conduttore delle Iene per esempio chiede “sostanze dopantiper la palestra”, scrivono i carabinieri. La richiesta viene fatta al telefono a De Carlo.   Nel giugno del 2013 sono state registrate numerose telefonate dai ROS da parte di Mammuccari che ben conosceva la caratura criminale di De Carlo e chiedeva di poter reperire sostanze dopanti per la palestre, in particolare GH, un ormone per la crescita“.uSecondo l’informativa del Ros De Carlo si sente anche con il centrocampista della Roma Daniele De Rossi. Il calciatore, dicono i tabulati a disposizione dei carabinieri, chiama la notte del 30 settembre 2013 dopo una lite in un locale. ”. De Rossi riferisce di averlo contattato perché “assieme al compagno di squadra Mehdi Benatia, aveva avuto poco prima una discussione in un locale e temendo conseguenze aveva pensato a De Carlo”.
De Carlo va invece direttamente a casa di Gigi D’Alessio, a Roma, all’indomani di un maxi-furto subito dal cantante. Era sparita infatti una collezione di Rolex dal valore di 4 milioni
Un altro calciatore citato nelle carte è Giuseppe Sculli, coinvolto anche nell’inchiesta sul calcio scommesse della procura di Cremona e nipote del superboss della ‘ndrangheta Giuseppe Morabito Anche lui parla con De Carlo. Ma il telefono di quest’ultimo è molto controllato: i Ros appurano anche “numerosi contatti” di De Carlo con le compagne dei calciatori Matteo Destro della Roma e Blerim Dzemaili all’epoca in forza al Napoli e con la coppia Stefano De Martino e Belen Rodriguez.
Insomma ovviamente se hai bisogno di una mano...a chi ti rivolgi??? A chi si pensa?
“Non può esserci un Dio perché, se ce ne fosse uno, non crederei che non sia io.”
Perchè questo è il pensiero del mafioso....in tutti i sensi...Mafioso oltre mafioso anche ottimo maestro di porcherie....quasi superato dai suoi allievi!  
Ma su...un pò di fiducia....Ora Salvini ci salva!!! ( ma perchè non riusciamo a liberarcene di tutta questa gentaglia?)  Riccarda Balla



0 commenti:

Posta un commento