BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

domenica 7 dicembre 2014

Il Tempo è Reale?

Il modo in cui affrontiamo la questione del tempo è il centro di un enorme scisma in fisica. Sotto la fisica classica newtoniana,e sotto la fisica quantistica, il tempo è assoluto, un metronomo universale che ci permette di determinare se gli eventi occorrono simultaneamente o in sequenza.
Sotto la fisica di Einstein invece, il tempo non è assoluto, la simultaneità o la sequenza degli eventi è determinata relativamente all'osservatore. Per Einstein la velocità della luce (nel vuoto) è una costante, ed il tempo cambia in qualsiasi modo necessario per mantenere la velocità della luce costante a prescindere dai punti di riferimento diversi.

Sotto la Relatività Generale(RG),per cui il tempo è solo la lunghezza di un percorso nello spaziotempo, si è in grado di sperimentare di vivere per dieci anni, per esempio, indipendentemente da dove si è, o a che velocità ci si muove, ma se qualcun'altro misura la tua durata, potrebbe sperimentare un passaggio del tempo totalmente diverso. Ma anche sotto la RG(Relatività Generale), bisogna considerare se il tempo ha senso soltanto nel caso si tratti di una coscienza che vive a velocità molto minori di quella della luce, come la nostra. Se per esempio un fotone avesse una coscienza, potrebbe non avere percezione alcuna del tempo, e dal suo punto di vista, attraverserebbe l'intera galassia con i suoi apparenti 100.000 anni luce di diametro, in un istante. Certo, questo inizia a far pensare se lo spazio pure sia reale o meno.



La fisica quantistica richiede(quella branca della fisica che si interessa dell’infinitamente piccolo, cioè del comportamento delle energie interne interatomiche e delle particelle di dimensioni inferiori a quelle dell’atomo, come gli elettroni o i fotoni di luce.In questo mondo spesso le leggi che conosciamo noi non funzionano più.) un tempo assoluto(avvolte almeno), specialmente nel caso in cui si parli di entanglement quantistico, dove la rotazione di una particella influenza la rotazione del suo partner correlato istantaneamente e simultaneamente. Lasciando da parte gli sconcertanti misteri imposti dell'azione istantanea lungo grandi distanze, la natura simultanea dell'evento implica l'esistenza di un tempo assoluto.

In un tentativo di riconciliare la Relatività Generale con la Meccanica Quantistica, il tempo sparisce tutto insieme! Questo nell'equazione Wheeler-DeWitt per la gravità quantistica. Non che molti pensino a questa equazione come un successo al 100% di riconciliare le due teorie ma,nonostante questo, questa linea di pensiero sottolinea il "problema del tempo" quando si cerca di sviluppare una "Teoria del Tutto".

Durante una competizione del 2008 riguardo alla natura del tempo, proposta dall'Istituto per le Questioni Fondamentali, i temi vincenti,provenienti da scienziati di tutto il mondo, potrebbero essere raggruppate in "il tempo è reale", "no non lo è", e infine, "in un modo o nell'altro, è utile per preparare la cena".

Il gruppo chiamato "Il tempo non è reale" dice che si tratta soltanto di un sotto prodotto di quello che l'universo fa(tutto dalla rotazione della Terra alla transizione di un atomo di cesio(riferito al orologio atomico.la cosa relativa a cui calibriamo tutti i nostri orologi).

I membri del team "Il tempo non è reale" fanno anche riferimento al tentativo di Boltzmann di banalizzare la freccia del tempo proponendo che viviamo in una "tasca locale" dell'universo dove c'è stata una fluttuazione random verso il basso dell'entropia, cosi che la freccia del tempo in avanti percepita è soltanto il risultato di un universo che ritorna in equilibrio, essendoci uno stato di entropia più alta dove è molto freddo e gran parte della materia si è evaporata. E' concepibile che un altro diverso tipo di fluttuazione da qualche parte potrebbe facilmente risultare in una freccia che punta nella direzione opposta.

Quasi tutto comunque sono d'accordo che il tempo probabilmente non esiste fuori dal nostro universo prodotto dal Big Bang, e le persone del gruppo che vogliono "solo continuare a preparare la cena" suggeriscono che ammettere che lo spazio tempo potrebbe essere soltanto una proprietà della meccanica quantistica. Detto questo, diamo il via libera alla matematica!

0 commenti:

Posta un commento