BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 2 dicembre 2014

IL BLUES.........

Nato nelle regioni del Sud degli USA, insieme al canto spiritual ha rappresentato nel modo più completo la condizione di schiavitù dei neri sradicati dall'Africa. Dalla Louisiana ed in particolare New Orleans, il più grande mercato di schiavi d'America, il blues, canto profano, si andò espandendo in tutta l'America senza mai perdere la sua drammaticità espressiva. Sono canti d'amore e dolore degli schiavi neri d'America, che hanno segnato la nascita della musica americana moderna.

nel 1917 Mamie Smith urla per prima il suo dolore, è un grido di ribellione: Crazy Blues:

can't sleep at night
I can't eat a bite
'Cause the man I love
He don't treat me right

He makes me feel so blue
I don't know what to do
Sometime I sit and sigh
And then begin to cry
'Cause my best friend
Said his last goodbye....




New Orleans, percepiva nell'aria il profumo dei Caraibi e di Cuba ma anche l'amara eredità del più grande mercato di schiavi d'America, i neri che rimanevano in Louisiana, furono malgrado tutto, più fortunati di altri, perchè riuscirono comunque in una relativa libertà ad esprimere la loro spiritualità e mantenere il proprio folklore.
A New Orleans la musica è sempre stata la colonna sonora della città, ogni occasione ha la musica , rende tutto allegra e vivace....ma c'è un grande sottofondo di tristezza, dolore, ma una gioia data da speranza..

: Bessie Smith - Jail-House Blues
Lord, this house is goin' to get raided, yes, sir
Thirty days in jail with my back turned to the wall, turned to the wall
Thirty days in jail with my back turned to the wall
Look here, Mr. Jail-keeper, put another gal in my stall
I don't mind bein' in jail, but I got to stay there so long, so long
I don't mind bein' in jail, but I got to stay there so long, so long
When every friend I have is done shook hands and gone
You better stop your man from tickling me under my chin, under my chin...


 Good Morning Blues Huddie Ledbetter, Alan Lomax.
Now this is the blues
There was a white man had the blues
Thought it was nothing to worry about
Now you lay down at night
You roll from one side of the bed to the other all
Night long
Ya can't sleep, what's the matter; the blues has gotcha
Ya get up you sit on the side of the bed in the mornin'
May have a sister a mother a brother n a father around
But you don't want no talk out of em
What's the matter; the blues has gotcha
When you go in put your feet under the table look down
At ya plate got everything you wanna eat




La caratteristica del blues è di 12 battute in tempi pari, ogni 4 battute corrisponde una parte del testo, per tradizione il primo verso del ritornello è uguale al secondo.

Il blues che nasce su improvvisazione, dal cuore, è destinato ad essere un canto reso personale da chi canta in quel momento, ne apprende il testo e lo rende suo, con il suo timbro, il suo dolore o la sua speranza, difficilmente due cantanti possono dare la stessa impronta alla medesima canzone.
Con l'andare avanti nel tempo, il blues è stato visto, rivisto corretto con strumenti elettronici, perdendo di fatto le sue caratteristiche di semplicità, spontaneità, ecco perchè è giusto far sentire ai giovani il blues autentico, le sue radici...e poi  nulla toglie alle versioni moderne di essere ascoltate ed apprezzate..ma conoscendo le radici autentiche di quel pezzo...
Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento