BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

sabato 22 novembre 2014

Ragusa: è bufera sul sindaco grillino

Il Comune di Ragusa stanzia una somma niente male per lo show del cantautore di "Questo piccolo grande amore" (il denaro?) Claudio Baglioni, e scoppia la bufera sull’Amministrazione guidata dal sindaco grilino Federico Piccitto. Ebbene si, Ragusa non ci sta ad un compenso di 33 mila euro, quando le tasse comunali pesano sui cittadini che hanno poca voglia oramai di cantare persino sotto la doccia .  Il costo totale dello spettacolo sarà  di circa 183 mila euro.  Le opposizioni sono scese sul piede di guerra, soprattutto alla luce del fatto che cinque anni fa, per lo show ragusano di Baglioni, l’allora sindaco Nello Di Pasquale aveva fatto sborsare al Comune “solamente” 17 mila euro, praticamente la metà della somma messa a disposizione dalla giunta grillina, nonostante allora il concerto fosse costato in tutto 184 mila euro.
E, nonostante il  contributo comunale, i fans del cantante dovranno peraltro pagare  una bella cifretta: i biglietti in vendita vanno da 40 a 69 euro.
Sorgono tanti sospetti e tante voci, tra queste quella, che se vera è gravissima, che il Comune avrebbe dimezzato le somme destinate ai malati oncologici. 
Per non dimenticare  il bando, pubblicato dall’Amministrazione a guida grillina, con cui si chiede ai privati di sponsorizzare il Natale in città: “Ma se il Comune non aveva i soldi per fare le attività natalizie tanto che ha dovuto chiederle ai privati –  perché a parità di costi ha investito un contributo doppio rispetto al passato?”.
Inoltre la concessione gratuita del palazzetto dello sport per il concerto e l’affidamento ai privati sia del parcheggio comunale che di un bar interno alla struttura: “Tutti mancati introiti per il comune –  e proventi per i privati, di cui però non si fa stranamente cenno nel bilancio presentato dall’organizzazione”.
......ed un amico che ti avrà
tradito
deluso
ingannato.....
Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento