BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 19 novembre 2014

Gerusalemme, orrore nella sinagoga: 4 rabbini uccisi con asce e pistole Morti i due terroristi.

Due palestinesi residenti a Gerusalemme Est sono entrati nella sinagoga, in mezzo alla gente raccolta in preghiera, per uccidere. Armati di pistole, asce e coltelli. Si sono fatti largo brandendo le armi, prima sparando, poi colpendo con furia con le asce. Hanno ucciso quattro rabbini. E ferito altri sei fedeli. Morto anche un poliziotto ferito durante l’assalto. I due palestinesi, dopo il massacro, sono stati uccisi dalle forze di sicurezza. Il premier israeliano Netanyahu ha preannunciato la volontà di «rispondere duramente». 

 Se ci sarà, come a Tel Aviv si sta valutando, una reazione. Anche se il massacro ieri in una sinagoga nel sobborgo di Har Nof a Gerusalemme non è - quasi certamente - un piano organizzato con una regìa politica riconducibile ad Hamas.
Purtroppo sono proprio le reazioni a catena che si verranno a determinare a mettere paura, perchè sembra proprio che la volontà suicida-omicida sia quella dell'occhio per occhio ...vige la legge del taglione ...quindi con questa logica non si fermeranno mai! Credo che a breve non proverò più pena per nessuno di loro. 
Liberi di criticarmi, Riccarda Balla


0 commenti:

Posta un commento