BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 7 novembre 2014

Evasori di Serie A e di Serie B

Volevo aprire l' argomento parlando dell' aumento della pressione fiscale
nel nostro bel Paese salita al 46% - in pratica è come dare quasi metà del ricavato
della propria azienda al fisco. Bene. Anzi, male. Malissimo.

Non ci servono i dati Istat per capire che siamo in una situazione critica. Basta aprire
solo i siti di annunci per trovarne molti su attività in vendita: 
bar, ristoranti, edicole, pizzerie ed assieme vi sono tantissimi locali liberi in affitto. Per strada abbiamo visto chiudere un' attività che era lì da anni.  Al centro commerciale ha chiuso quel negozio di abbigliamento che sembrava andare bene. Troppe tasse, poca grana nelle tasche dei cittadini.


BYE BYE DENARO EVASO

Non me ne voglia il signor Rossi, ma lui girella in moto continuando a ricevere il suo belstipendio, le persone esultano quando lui vince o strabilia con le sue "derapate" però quel ragazzo lì è un ex evasore fiscale che ha trattato con l' Agenzia delle Entrate. E gli è andata bene.
Nel 2007 l' Agenzia delle Entrate scoprì che Valentino Rossi evase, per il periodo 2000-2004,
circa 59 milioni di euro. Tra sanzioni e varie, il totale richiesto era di 112 milioni di euro.
Il "Dottore" dichiarò un reddito inferiore a quello reale.
Aveva ( e si presume abbia ancora ) la residenza in Inghilterra.
E per un biennio ha totalmente evaso le tasse.
Ci fu un accordo e lui dovette pagarne in totale 40 milioni di euro.
Ci chiediamo, il restante ( circa 70 milioni ) chi li ha dati al fisco? Noi contribuenti?

Negli ultimi anni sono stati trovati tanti evasori fiscali famosi ( nota a piè pagina ) e non:
scandalosi furono i casi di quegli evasori che dichiaravano 1 euro al fisco, nonostante
avessero diverse ville, barche ed auto di lusso. Evasori di Serie A, dacché solo un idiota
può non insospettirsi a leggere una dichiarazione reddituale di 1 euro l' anno
Beh, un idiota ed un ufficiale corrotto ( ovviamente ).
Chissà se avranno pagato tutto ciò che hanno evaso ( probabilmente la vendita delle suddette proprietà all' asta non hanno sopperito la grande evasione commessa da questa gente ).


EVASORI PER (SOPRAV)VIVERE

Oggi, chi evade, lo fa perché sobbarcato di molte, troppe tasse.
Prima di Monti, anche il Governo Berlusconi scovò molti evasori. Spesso però si è lasciato correre.
Chiudere un occhio all' evasione fa sì che il cittadino veda aumentare gli introiti nelle tasche, abbia più denaro, e quindi spenda di più facendo ( come si suol dire ) girare l' economia.
Ora, coloro che stanno resistendo a denti stretti contro la crisi, per non veder chiudere la propria attività dichiarano un reddito più basso, fanno però tutti gli scontrini fiscali per quel reddito così non risultano evasori fiscali. In un qualche modo bisogna pur vivere.

Probabilmente se vi sono incentivi alle imprese queste difficilmente assumeranno operai, dacché vedranno i soldi ricevuti come "ossigeno per le loro finanze personali". Eh già, perché possiamo prendercela quanto vogliamo con i politici, ma se un datore di lavoro ha la possibilità di assumere due operai ma non lo fa perché vuole che il denaro guadagnato in più rispetto al precedente anno finisca nelle proprie tasche non creeremo mai altro lavoro.


PARTIAMO DALLA BASE

Ipotizziamo ci sia un "miracolo": le tasse sulle attività si riducono del 50%.
Un datore di lavoro vedrà quella parte precedentemente devoluta al fisco finire ora nelle sue tasche.
Secondo voi, userà quel denaro per assumere personale?
Oppure potrà finalmente comprarsi una bella auto nuova? 
Oppure potrà farsi una bella vacanza ai Caraibi, la qual vacanza era attesa da anni da figli e moglie?

Prima di cambiare la sommità della piramide, occorre cambiare la base.
Occorre cambiare la nostra mentalità. Sarà difficile dacché ognuno pensa alla propria sopravvivenza, a gustare
per sè i piaceri e beni della vita, a guardarsi bene dal non far scfappar via neanche un centesimo. Il ricco pensa a sè, il povero mangia la polvere e si mangia il fegato ( meglio il pane, costa meno! ).
Certo, c'è tantissima gente altruistama non basta.
Non voglio esprimere la mia opinione sui tanti che si sono suicidati a causa della crisi, ma se lo hanno fatto è perché erano deboli, oppure soli. Se hai una famiglia non puoi suicidarti, la lasceresti nelle stesse
difficoltà che tu hai evitato con la morte. Bisogna esser uniti.

Se il Potere è uno solo, noi siamo tanti.
E l' unione, lo sanno anche le formiche, grandi lavoratrici, fa la forza.

1 commenti:

  1. Non voglio esprimere la mia opinione......e poi l' hai espressa!
    Non giudicare cose, situazioni che non conosci! Siamo tutti deboli e soli, anche tu!

    RispondiElimina