BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

sabato 22 novembre 2014

BOMB JAMMER o LINGUA DI MENELIK

PALERMO. E' definitivo il bomb jammer verrà predisposto ai giudici che ne necessitano, ma ...c'è una semplice domanda: Quando? Ovvero conoscendo le parole e le dichiarazioni urlate ma regolarmente poi sconfessate dalla realtà, il Di Matteo forse potrebbe acquistarselo in Internet, certo non è lo stesso utilizzato in Afghanistan, montato sui blindati, il suo raggio è minore...ma in Italia è così se ti vuoi proteggere devi organizzarti da te! Tutti non dobbiamo dimenticare, per esempio le promesse di protezione mai mantenute: alcuni, solo alcuni casi: la zona rimozione in Via D'Amelio, dove il giudice Paolo Borsellino andava a trovare la madre...zona rimozione promessa...promessa...promessa...ma va da se che i marinai sono più seri dei nostri politici..
Usciamo dalla Sicilia, tanto per non parlare sempre della Sicilia come terra di morte e di mafia, Marco Biagi, dotato di scorta, poi tolta nel 2001, e malgrado le minacce regolarmente rifiutata, nel 2002 Marco Biagi venne ucciso.
L'elenco è lungo..lunghissimo, uomini che malgrado le minacce ricevute, hanno perso la vita in attesa di una protezione.
I politici, che tranne forse qualcuno potrebbe essere a rischio, sono iper protetti, ma guarda un pò anche i famigliari....ma...che strano che gli uomini che con le loro indagini scoprono tanti legami, tante deviazioni...subiscono minacce....devono aspettare e pregare per la propria incolumità...o lasciar perdere e gettare la spugna.. lasciando che tutte le trame mafia/politica vadano tranquillamente avanti.
Cos'è un jammer, è un dispositivo che emette una frequenza uguale a quella che usano i cellulari, creando un'interferenza tra il gsm ed i cellulari nel raggio d'azione del jammer...benedetto oggetto per far si che la gente la smetta di usare cellulare ovunque gli capiti, urlando e raccontando fatti propri a tutto il mondo...a volte però sono molto divertenti se non addirittura veri testi teatrali.
Il jammer, nasce con scopi esclusivamente militari, per tanto la detenzione è illegale nella maggior parte degli

Stati, poi lo si vende in internet..... ma in internet credo che troverei in vendita anche la mia anima.
Il bomb jammer è il dispositivo che neutralizza gli ordigni radiocomandati a distanza, usato come già detto in Afghanistan. Certo c'è sempre il bazooka, o il kalashnikov...insomma l'ideale forse sarebbe anche un piccolo blindato, se si vuole evitare di continuare a piangere persone che rischiano per rendere il nostro Stato un pò più pulito.
Quindi mentre Di Matteo rischia, l'Angelino e combriccola indicono riunioni, per pensare se indire una riunione per discutere se indire una riunione per decidere sull'opportunità di un bomb jammer, o se basterebbe una lingua menelik per scongiurare il pericolo....

Riccarda Balla



0 commenti:

Posta un commento