BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 10 novembre 2014

ALLARME A CHIAVARI!!! ESONDAZIONE DEI TORRENTI

chiavari (3)E’ un disastro, l’ennesimo. A Chiavari l’esondazione dei torrenti Campodonico e Rupinaro ha allagato l’intera città. Il centro storico e la stazione ferroviaria di Chiavari sono sommerse da oltre 50cm d’acqua, chiusi i sottopassi. Il sindaco della cittadina ha fatto appello a non uscire di casa e a salire ai piani alti per chi vive vicino ai corsi d’acqua.
Nella città genovese continua a diluviare, l’accumulo è salito a 124mm, la vicina Lavagna è a 185mm, sulle colline i valori superano abbondantemente i 200mm di pioggia, che non accenna a diminuire a causa di un violento temporale auto-rigenerante. Molte automobili sono rimaste bloccate nei sottopassi allagati dopo le esondazioni. Si teme che ci siano delle vittime, su cui al momento non risulta fortunatamente alcuna conferma ufficiale. L’allerta 2 era stata lanciata con grande anticipo e nel modo più opportuno possibile sin da ieri.
L’ultimo bollettino Arpal, delle 20.55, parla di “un sistema temporalesco organizzato, stazionario che sta interessando il bacino dell’Entella e i bacini dei torrenti minori del Tigullio e del suo entroterra, portando precipitazioni tra forti e molto forti. I livelli del bacino dell’Entella nelle sezioni monitorate sono tutti in rapida ascesa, non si escludono anche repentini innalzamenti di tutti i tributari e i rii minori. Non si escludono altresì allagamenti urbani dovuti a rigurgiti di reticoli fognari. Al momento non si osservano segni di indebolimento della struttura”. Il fiume Entella sta esondando a Carasco. Piogge, forti temporali a allagamenti sono segnalati in varie zone della Valfontanabuona, “con il repentino innalzamento del livello del torrente Lavagna e l’implosione di alcuni rivi che stanno esondando nel comune di San Colombano Certenoli. Gravi problemi alle linee elettriche, tv, telefoniche, internet, in diversi comuni. Danni ad impianti elettrici ed elettronici ad alcuni esercizi commerciali produttivi di San Colombano Certenoli e Carasco”, riferisce il comitato Salviamo la Fontanabuona.
Fonte meteoweb.

0 commenti:

Posta un commento