BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 31 ottobre 2014

Trieste:prete pedofilo si impicca in canonica...

Indagato per abusi su una ragazzina di 13 anni, avvenuti diversi anni fa, aveva ammesso le proprie colpe si è tolto la vita. Il sacerdote si è impiccato nella canonica. A trovarlo morto è stato l’arcivescovo di Trieste, monsignor Giampaolo Crepaldi, che aveva un appuntamento con lui. Con una lettera la Curia diocesana di Trieste ha confermato la morte per suicidio: "Il Vescovo, venuto a conoscenza il 23 di ottobre di fatti gravi successi molti anni fa che coinvolgevano una ragazzina di 13 anni, sabato 25 ottobre aveva chiamato don Maks per le dovute comunicazioni. In quella circostanza il sacerdote aveva ammesso le sue responsabilità che implicano come primo atto, per legge canonica, la sua rimozione da ogni incarico pastorale e l’invio del dossier alla Santa Sede quale organo competente per questo genere di delitti. Nella circostanza, il sacerdote, con umiltà e serenità di spirito, aveva chiesto due giorni per preparare una lettera di dimissioni e una memoria scritta in cui chiedere perdono a Dio, alla Chiesa e alla ragazzina per il male commesso". L’incontro era stato fissato per ieri pomeriggio.
Fonte IlGiornale.it

0 commenti:

Posta un commento