BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 31 ottobre 2014

Lunedì la "stanza dai decori arabi" a Palermo... Alf laila wa laila


 "Una stanza decorata, la casa di un mercante,  luogo di preghiera all'interno di un'abitazione? , La stanza di un turco o un persiano? Sono tanti  i misteri sulle origini dell'abitazione di via Porta di Castro, nel cuore del centro storico di Palermo. Sui decori arabi scoperti da una coppia di palermitani in una stanza della loro abitazione c'è stato un gran dibattito finito, qualche mese fa, sulle cronache nazionali.

Giuseppe Cadili, uno dei proprietari  racconta la straordinaria scoperta in un suo libro: "La Stanza delle meraviglie" con testi  Gaetano Basile, Sherif El Sebaie, Franco Fazzio, Pasquale Scimeca, Valeria Giarrusso ed intervista di Salvatore Ferro a Vittorio Sgarbi. L'interpretazione di queste decorazioni è  un enigma.  I simboli che campeggiano lungo il perimetro della volta suscitano l'interesse anche di numerosi esperti come Sherif El Sebaie, professore di arte islamica del Politecnico di Torino che commenta: "la stanza è stata soprannominata dai media 'la Moschea blu' benché manchi il rivestimento parietale a cui la Moschea Blu di Istanbul deve il suo nome: in realtà sono tanti gli elementi che fanno di questo locale un esemplare di quel tipo di ambiente che andava di moda tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento: la cosiddetta 'stanza turca'". "Penso ad un arabo - dice Vittorio Sgarbi , Mai visto nulla di simile e tanto singolare rispetto all'epoca: mi sembrano decori fatti intorno all'Ottocento. E' una stanza della meditazione". "Decori e tecnica - sostiene Franco Fazzio, docente di Conservazione e restauro dell'Università di Palermo - sono riscontrabili in una tradizione artistica valida fino al '700". "E' una piccola moschea - aggiunge il regista Pasquale Scimeca - dentro una casa probabilmente appartenuta a un ricco mercante". Ognuno dice la sua, tutti potrebbero avere ragione...certo ...ma ognuno di noi potrà fantasticare con i propri ricordi fiabeschi poichè Lunedi 3 Novembre i proprietari apriranno le porte della "Stanza Blu" e con l'occasione fare beneficenza a favore della struttura di Biagio Conte.. come dire unire l'utile al dilettevole.

Riccarda Balla


0 commenti:

Posta un commento